In Memoria: Thomas Szasz (1920 - 2012)

Thomas SzaszIl professor Thomas Szasz, campione per antonomasia della libertà, pioniere nella lotta contro la psichiatria coercitiva e co-fondatore assieme alla Chiesa di Scientology del Citizens Commission on Human Rights (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) è deceduto all'età di 92 anni.

Considerato da molti studiosi e accademici come il più autorevole critico di psichiatria, il dott. Szasz è l’autore di centinaia di articoli e più di 35 libri sul tema, primo tra tutti “Il mito della malattia mentale”, un libro che ha scosso le fondamenta stesse della psichiatria quando venne pubblicato più di 50 anni fa.

Riforme Sociali e Bambini

Abbiamo ricevuto il seguente appello per difendere i nostri bambini dagli artigli dell'industria psico-farmaceutica e dalla cultura psichiatra che vuole etichettare arbitrariamente tutti i comportamenti umani come malattie.


Carissimi Colleghi ed Amici,

le Riforme Sociali passano attraverso informazione, formazione, consapevolezza, desiderio di cambiamento e dedizione.

Per questa ragione, "noi, non ci fermiamo mai"!

Vivere senza Psicofarmaci è possibile

Vivere senza psicofarmaci è possibile. Questo quanto sostengono un gruppo di professori e ricercatori italiani, guidati dalla Professoressa Vincenza Palmieri, presidente dell’Istituto Nazionale di Pedagogia familiare, che dal 2004 ha applicato, prima a Catania poi a Roma, il programma “Vivere senza psicofarmaci”. Un progetto la cui validità ed efficacia è data dagli importanti risultati raggiunti nel corso degli anni su giovani pazienti e adulti provenienti dall’Italia, dal Nord Europa e dagli Stati Uniti.

Vogliono ricreare i manicomi in Italia?

Nel 1994 il dispositivo legislativo che stabiliva la chiusura definitiva di  tutti i residui manicomiali, precisava anche di chiudere qualsiasi posto che avesse “caratteristiche manicomiali”, cosa che invece non è avvenuta. Forse bisognava essere più specifici, perché molti, politici compresi, sembrano ancor oggi non aver capito cosa sia un manicomio; per loro le tre caratteristiche fondamentali del manicomio sono: è un luogo grande, con tanta gente e sporco. Ma non è solo questo… è una questione di diritti e di libertà dell’individuo.

Il Trattato del MES: cos'è e come funziona

Ne avevamo già parlato nel 2009, nell'articolo "La Banca di Hitler diventa globale", in cui si denunciava e si spiegava lo scopo dell'attuale crisi economica, e cosa sarebbe accaduto a seguito di ciò. I tre video che seguono ci aggiornano sullo "stato dei lavori...".

Il Più Grande Crimine

Nell'ottobre 2011 Paolo Barnard ha pubblicato un'inchiesta dal titolo "Il Più Grande Crimine". Come lo stesso autore avverte, si tratta di «...una inchiesta di rigore scientifico che si è avvalsa della consulenza di dodici economisti universitari internazionali. I loro nomi, le note e la bibliografia che attestano della serietà di questo saggio sono elencati in calce. Ma l'ho scritto in stile narrativo affinché chiunque possa leggerlo e divulgarlo.»

Lo Stato criminale

Chi o cosa è un "criminale"?

Il Garzanti lo definisce come: «chi è colpevole di gravi delitti o manifesta delle tendenze pericolosamente antisociali | (estens.) delinquente, malfattore | (fig. fam.) persona senza scrupoli, che fa male il suo lavoro: quel meccanico è un criminale». Altri dizionari consultati sono più o meno in linea con questa definizione, che però non ci aiuta molto perché lascia spazio alle interpretazioni.

Cosa chiediamo a Monti?

È in atto una vera e propria rivoluzione popolare tramite internet!

Cosa chiediamo a Monti?

L'Europa ci chiede di aumentare l'età della pensione perché in Europa tutti lo fanno.

Noi CHIEDIAMO inoltre,

La mia mano destra

Tag:

Nel 1958 una casa farmaceutica tedesca lanciò sul mercato un farmaco.

A causa di scarsi test di laboratorio questo farmaco, basato sulla Talidomide, causava malformazioni nei neonati le cui madri lo avevano assunto in gravidanza.

L'autore è uno di quelle migliaia di bimbi nati tra il 1958 e il 1965, anno in cui il prodotto venne ritirato dal commercio.

Il libro narra della storia di vita in relazione alla sua mano destra che è focomelica.

Il racconto, leggero e ironico porta il lettore a capire cosa significhi, realmente, e come vive una persona affetta, dalla nascita, da sindrome da Talidomide.

Presidente Berlusconi, per il bene dell’Italia, NON SI DIMETTA.

di Paolo Barnard - 07/11/2011 (Fonte: paolobarnard)

Presidente,

perdoni l'approccio informale. Sono il giornalista e autore Paolo Barnard, lavoro da due anni con il gruppo di macroeconomisti del Levy Institute Bard College di New York sulla crisi dell'Eurozona. Siamo guidati dal Prof. L. Randall Wray dell’Università del Missouri Kansas City, che coordina altri 10 colleghi inglesi e australiani.

Condividi contenuti