La verità sulla sparatoria di Omaha

ragazzo con pistolaL'esportazione del modello psichiatrico americano va a gonfie vele. Pochi giorni fa un ragazzo norvegese ha imbracciato un fucile e ha fatto fuoco sui suoi compagni. Oggi il telegiornale racconta di cinque ragazzine romane che hanno preso a calci una cinquantenne su un autobus, nonostante la presenza di altri passeggeri. I casi di Perugia, Novi Ligure, etc, sono un drammatico campanello d'allarme anche per noi.

Il cecchino di Omaha, Robert Hawkins,
è stato "curato" per ADHD e depressione

Tratto da NewsTarget del 6 dicembre 2007 di Mike Adams
Traduzione a cura di NSOE

L'America sembra scossa dal fatto che, ancora una volta, un giovane maschio abbia imbracciato un fucile d'assalto e assassinato degli altri cittadini, per poi suicidarsi. Questo è quanto è successo l'altra notte in Omaha, Nebraska, dove il diciannovenne Hawkins ha ucciso sé stesso e altre otto persone con un fucile d'assalto. Coloro che hanno una scarsa capacità di osservazione addossano sbrigativamente la colpa per questa tragedia alle armi, tuttavia quelli che sono più familiari con la storia di tali azioni violente da parte di giovani maschi, riconoscono istantaneamente una relazione più sinistra: una storia di cure con farmaci psichiatrici per depressione e ADHD.

È iniziato tutto in Columbine, Colorado, dove il 20 Aprile 1999 Eric Harris e Dylan Klebold si fecero strada nei libri di storia uccidendo 12 persone e ferendone altre 23. I media tradizionali di fatto esaltarono l'evento, tuttavia omisero completamente di denunciare le connessioni tra la violenza nei ragazzi giovani e le cure con farmaci psichiatrici (sia Harris che Klebold stavano assumendo farmaci antidepressivi).

È risaputo che i farmaci antidepressivi non sono mai stati testati sui bambini né il loro uso sui bambini è mai stato approvato dalla FDA. Nella letteratura scientifica è tuttavia assodato che tali farmaci causano nei ragazzi giovani dei pensieri violenti e li portano a commettere atti violenti. Questo è esattamente il motivo per cui il Regno Unito ha bandito completamente la prescrizione di tali farmaci ai bambini. Ciononostante qui negli Stati Uniti -- che primeggiano nella violenza con armi da fuoco da parte di bambini trattati con farmaci depressivi -- la FDA e le aziende farmaceutiche fingono che i farmaci che alterano la mente non hanno collegamento alcuno con il comportamento.

Evidenze enormi collegano i farmaci che alterano la mente con gli atti di violenza

Nel 2005, riferii su questo sito che la Eli Lilly sapeva perfettamente dell'incremento del 1200% del rischio di suicidio in coloro che assumevano il Prozac, un famoso medicinale anti-depressivo SSRI. Leggi l'articolo

Nel 2006, riferimmo i risultati di uno studio pubblicato negli Archives of General Psychiatry che dimostravano come gli adolescenti che assumono farmaci antidepressivi sono più inclini a commettere suicidio (e hanno maggior "successo" nel portare a compimento l'azione suicidiaria). Leggi l'articolo

L'11 Settembre 2006, riferii ancora una volta del collegamento tra farmaci antidepressivi e il comportamento violento (leggi l'articolo). In quell'articolo spiegavo: "Se volete alterare la chimica cerebrale di questi bambini, è meglio che vi prepariate ad affrontarne le conseguenze. Quelle che stiamo vedendo adesso con gli assassinii di massa. Nelle altre parti del mondo, dove i bambini non vengono imbottiti con tutti questi farmaci, non vediamo questo tipo di comportamento. Questo è ciò che succede quando si modifica la chimica cerebrale nei bambini; si ottengono questi risultati..."

Il giorno seguente, publicammo un rapporto sul farmaco antidepressivo Paxil che raddoppiava il rischio di comportamento violento (leggi l'articolo). In quell'articolo dichiarai: "Questa scoperta aiuta a spiegare come mai le sparatorie scolastiche sono quasi sempre condotte da bambini che stanno assumendo antidepressivi. Sappiamo anche che gli SSRI causano nei bambini la disconnessione dalla realtà. Quando si combina questa disconnessione con la propensione alla violenza, si crea una ricetta pericolosa per le sparatorie scolastiche e altre violenze adolescenziali.

Nell'Aprile di quest'anno ho anche riferito del collegamento tra i farmaci antidepressivi e la sparatoria al Virginia Tech. Leggi l'articolo.

Quello che ho detto in quell'articolo ha un'applicazione urgente proprio ora, a seguito della sparatoria di Omaha:

Uno studio pubblicato nella Public Library of Science Medicine (un giornale medico open source) ha indagato questi stessi collegamenti nei dettagli. (Leggi l'articolo: Antidepressants and Violence: Problems at the Interface of Medicine and Law, di David Healy, Andrew Herxheimer, David B. Menkes)

Gli autori notano che "Alcune autorità, come le autorità Canadesi, hanno riferito dei rischi di atti indotti dai trattamenti che portano all'auto-lesionismo o alla lesione di altri" e che le "etichette di tutti gli antidepressivi negli Stati Uniti in data Agosto 2004 rimarcano che 'ansietà, agitazione, attacchi di panico, insonnia, irritabilità, ostilità, aggressività, impulsività, acatisia (agitazione psicomotoria), ipomania e mania sono stati riferiti sia in pazienti adulti che in età pediatrica trattati con antidepressivi per disturbi depressivi maggiori come pure per altre indicazioni, sia psichiatriche che non psichiatriche'".

In altre parole, il collegamento tra antidepressivi e violenza era risaputo da anni da coloro che producono, commercializzano e prescrivono i farmaci. Come concluso dagli autori dello studio sopra menzionato, "Le nuove problematiche evidenziate da questi casi necessitano di un esame urgente congiunto tra giuristi e psichiatri in tutti i paesi in cui gli antidepressivi vengono ampiamente usati."

Questo accadeva l'anno scorso, ben prima dell'ultima sparatoria. I segnali d'allarme erano lì, e sono stati visibili per molto tempo. Difficilmente le autorità mediche possono dire di essere "scioccate" da questo comportamento violento. Dopo tutto, lo stesso modello di violenza tra i consumatori di antidepressivi è stato osservato, documentato e pubblicati in numerosi casi precedenti.

roulette farmaceutica

Quello che è successo in Omaha non sorprende

La gente di Omaha può essere sorpresa da quanto è successo lì ieri, ma io no. Come mai? Perché il cecchino, Robert Hawkins, aveva una storia di "cure" sia per depressione che per ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder). (Fonte: Associated Press)

E qual è la "cura" psichiatrica standard Americana per queste condizioni? Farmaci che alterano la mente, naturalmente.

L'ADHD, per esempio, è curata con un farmaco che veniva abitualmente considerato una droga da strada chiamata "speed." È un'amfetamina, e una ricerca recente pubblicata sul numero di Agosto 2007 dell'American Academy of Child and Adolescent Psychiatry rivela che il Ritalin e altri farmaci per l'ADHD in realtà arrestano lo sviluppo dei bambini, provocando delle alterazioni fisiche dei loro cervelli e dei loro corpi (leggi l'articolo).

Naturalmente, la depressione viene curata con farmaci SSRI, nessuno dei quali è stato approvato dalla FDA per quanto concerne la sicurezza di un loro utilizzo su bambini e adolescenti. In altre parole, l'uso di questi farmaci sugli adolescenti è un colossale esperimento medico per alterare la mente, e ciò a cui abbiamo appena assistito in Omaha è un risultato di quel esperimento.

Ma c'è di più. Detesto essere accurato in merito a questa orribile predizione, poiché sono dispiaciuto per le famiglie di coloro che sono stati rovinati dalla violenza indotta dai farmaci, ma la verità è che finché non smetteremo di drogare i nostri bambini con farmaci psicotropi, le sparatorie non cesseranno.

È Big Pharma che deve essere incolpata di questo, non i produttori del fucile. Quel fucile ha un grilletto, vedi, e il grilletto è stato tirato da un dito. Il dito era connesso tramite una serie di nervi a un cervello, e quel cervello era alterato da farmaci psicotropi. Il cervello non stava funzionando come un cervello normale, sano, ben nutrito; stava funzionando come un cervello "zombi" drogato, permanentemente distorto dai farmaci psichiatrici.

Mandare tra la gente un adolescente drogato con farmaci che alterano la mente che noi SAPPIAMO essere connessi alla violenza -- ed eccitati da junk food (lui lavorava da McDonald) -- è una formula sicura per il disastro. I funzionari di Big Pharma, i rappresentanti di farmaci e gli psichiatri irresponsabili che distribuiscono queste pillole agli adolescenti avrebbero anche potuto entrare dritti nel centro commerciale e far saltare la bomba loro stessi. Alla fine sono queste le persone responsabili della tragedia di Omaha. Hawkins può aver tirato il grilletto, ma la psichiatria moderna lo ha drogato con sostanze chimiche che inducono alla violenza. Il fatto che tali farmaci promuovono la violenza non è nemmeno messo in discussione. È stampato proprio sugli avvisi di quei farmaci!

E nonostante la tristezza di questa tragedia per quelli colpiti da questa violenza indotta dai farmaci, la cosa veramente triste è che l'America non ha ancora imparato la lezione. Se droghi i bambini con sostanze chimiche che causano violenza, assisterai ad altre sparatorie. È proprio così, semplicemente. E se togliamo le armi, vedremo bombe, coltelli o machete usati in questi attacchi. Quando dei giovani ragazzi turbati vengono imbottiti di farmaci psicotropi che promuovono la violenza -- e vengono drogati in centinaia di migliaia -- è come giocare alla roulette Russa (senza offesa per la Russia) a livello nazionale. Prima o poi, un altro ragazzo con la mente alterata da Ritalin, Prozac o qualche altro farmaco, entrerà in qualche altra scuola o centro commerciale e inizierà ad uccidere la gente. Questo tipo di comportamento è un prodotto diretto delle "cure" psichiatriche basate sulla chimica.

I criminali che dirigono la psichiatria moderna

Infatti, ho predetto che vedremo un'altra sparatoria nei prossimi 30 giorni. Ciononostante, anche con un'aumentata frequenza di questi eventi, l'alleanza sacrilega tra Big Pharma e l'immensamente malvagia industria psichiatrica continuerà. Ad ancora più bambini verranno somministrati farmaci che alterano la mente e che bloccano la loro crescita, alterano la chimica del loro cervello, e li trasformano in massacratori teleguidati dalla mente istupidita che acquistano armi pericolose e aprono il fuoco in luoghi pubblici.

L'industria psichiatrica, comunque, ritiene che ancora PIÙ bambini necessitano di "cure" con farmaci per l'ADHD e la depressione. Infatti, recentemente un comunicato stampa industriale sosteneva che solo un terzo dei bambini che "soffrono" di ADHD sta ricevendo le "cure" appropriate per la condizione. Naturalmente, quelle sono semplicemente delle parole in codice che significano "drogare i bambini con farmaci altamente lucrativi". Quando le autorità psichiatriche dicono "cura", intendono "somministrare una maggior quantità di farmaci".

Desideri conoscere la storia orribile, anche se vera, della psichiatria moderna? Visita www.CCHR.org - il Citizens' Commission on Human Rights (c'è anche il sito italiano: www.ccdu.org, ndr). Hanno una documentazione così scioccante che non sono nemmeno riuscito a vederla tutta. È chiamata Psichiatria: un'Industria di Morte.

Libro Psyched OutInoltre assicurati di controllare l'impressionante libro di Kelly Patricia O'Meara dal titolo Psyched Out: How Psychiatry Sells Mental Illness and Pushes Pills That Kill. Questo libro spiega esattamente come mai ragazzi come Robert Hawkins che sono stati curati con farmaci psichiatrici finiscono con lo sparare agli innocenti.

Cosa potrebbe aver guarito Robert Hawkins e salvato vite

Quindi, qual è la soluzione per tutto questo? Robert Hawkins poteva essere guarito con un cambio di dieta radicale che da sostentamento alla chimica del cervello. I suoi genitori o tutori avrebbero dovuto eliminare il junk food, finirla con le medicine e dargli cibi naturali, vivi e dargli giornalmente dei tranquilli superfood (alimenti salubri), succhi di vegetali freschi, noccioline, semi e altri cibi sani, non trattati. Il nutrimento è il singolo fattore più potente che determina un comportamento e degli stati d'animo sani, e di fatto tutti i giovani uomini che commettono atti violenti (incluso la grande maggioranza di coloro che sono oggi imprigionati negli USA) soffrono di sregolate carenze nutritive.

Con l'aiuto di cibo vero, vera nutrizione e vero amore da parte di una famiglia che lo sostenesse, Robert Hawkins poteva essere un ragazzo normale, sano ed equilibrato. Invece, ha vissuto con junk food, ha lavorato da McDonald ed ha assunto pillole come ordinatogli dal suo psichiatra. I risultati parlano da soli: questa ricetta a base di cibo trattato e farmaci che alterano la mente ha creato un mostro, e ieri in Omaha, quel mostro è esploso in una collera violenta.

Se non impariamo da tutto questo e non smettiamo di drogare i bambini del nostro paese, allora gli innocenti di Omaha saranno morti invano. E mi domando: quanti altri americani innocenti devono pagare il prezzo della violenza farmaco-indotta?

Chiediti: perché la FDA continua a permettere che questi farmaci pericolosi vengano prescritti ai bambini e agli adolescenti quando 1) non sono mai stati testati su bambini o adolescenti, e 2) altri paesi hanno già bandito la prescrizione di questi farmaci a bambini e adolescenti?

Note alla storia: L'Associated Press all'inizio riferì che Hawkins aveva 20 anni, ma a seguito di una correzione della polizia locale, corresse l'età a 19 anni. Non fu riferito che Hawkins aveva assunto medicinali proprio nel momento della sparatoria, ma il suo tutore, Debora Maruca-Kovac, disse che "lui era stato curato in passato per depressione e disturbo da deficit dell'attenzione con iperattività". Noi non sappiamo esattamente con quali farmaci Hawkins sia stato curato in passato, e speriamo che i nomi di quei farmaci vengano a galla nei futuri resoconti di questa tragedia.