USA: remake dell'Operazione Bernhardt, ma Hollywood non c'entra

Cosa succede all'economia mondiale? Il seguente articolo di Mike Adams spiega come stanno le cose in America. Basta, però, sostituire BCE a Fed, Deputati a Rappresentanti del Congresso e possiamo avere una comprensione piuttosto veritiera anche di quello che succede in Europa (e in Italia).


Tratto dalla newsletter di NaturalNews del 8-10-2008

Nel 1942, gli ufficiali dell'intelligence tedesca riunirono dei prigionieri ebrei specializzati e lanciarono l'Operazione Bernhardt, un piano ingegnoso ideato per falsificare le sterline inglesi per un valore di centinaia di milioni di dollari e distruggere l'economia inglese inondandola di denaro falso. Situata nel campo di concentramento di Sachsenhausen, l'Operazione Bernhardt fu, anche secondo gli standard moderni, un successo clamoroso che risultò nella creazione di banconote falsificate per il valore di 132 milioni di sterline.

Tale operazione di "guerra economica" sfociò in un effetto devastante per l'economia inglese. Puoi leggere la storia di questa operazione su wikipedia.

È importante notare che l'Operazione Bernhardt fu un atto di guerra, perseguito specificatamente allo scopo di distruggere l'economia inglese creando così tanto denaro che il valore del denaro già circolante sarebbe precipitato. Fu considerato un attacco strategico, tanto efficace quanto un bombardamento a tappeto sulle fabbriche di carri armati oppure come falcidiare i soldati nei campi con le mitragliatrici tedesche MG42.

Cosa ha a che fare tutto questo con la Federal Reserve?

Oggigiorno la Federal Reserve è impegnata in un'operazione paurosamente simile, falsificando trilioni di dollari in banconote americane e inondando le riserve USA con denaro creato dal nulla. Il risultato, naturalmente, è uguale a quello che fu premeditato dall'Operazione Bernhardt nel 1942: la distruzione economica della nazione bersaglio. Solo che questa volta, il bersaglio sono gli Stati Uniti d'America.

Il lato ridicolo è che la Fed sostiene di fare ciò per salvare l'economia. Tuttavia le leggi dell'economia ci dicono che riempiendo le riserve di denaro con trilioni di dollari danneggia l'economia. E la Fed ha lavorato sodo creando questi danni: oltre 250 miliardi di dollari due settimane fa, più di 600 miliardi la settimana scorsa e 900 miliardi all'inizio di questa settimana! Sta iniziando ad aumentare il carico di lavoro delle macchine di stampa con un ammontare di un trilione di dollari a settimana e, così facendo, sta contribuendo alla distruzione dell'economia USA a un ritmo che il Terzo Reich avrebbe potuto immaginare appena.

La Fed ha dichiarato guerra alla classe lavoratrice? [1]

Se le azioni perseguite dalla Federal Reserve fossero pianificate da Al-Qaeda, sarebbero denunciate come atti di guerra. Nella II Guerra Mondiale, tali azioni furono atti di guerra deliberati. Bersagliare l'economia per distruggerla inondando le riserve di denaro con valuta falsa è, sotto ogni aspetto, una minaccia per qualsiasi nazione.

Perché, quindi, la Federal Reserve è impegnata in azioni che, se commesse da altre nazioni, giustificherebbero una risposta militare? Questa non è una domanda frivola. Non lo sto chiedendo in modo satirico. Sono piuttosto serio al riguardo: perché la Fed sta commettendo azioni di guerra economica contro gli Stati Uniti d'America? (La Fed, a proposito, è una società privata. Non fa parte, come sei stato portato a credere, del governo USA.)

La risposta è ovvia. Probabilmente l'hai già capito: la Federal Reserve è in guerra con America. Si tratta di una guerra economica, naturalmente, non una guerra con bombe e proiettili. Le vittime, comunque, sono altrettanto reali: conti di risparmio, fondi pensionistici, conti correnti, posti di lavoro, affari, pensioni e molto altro.

Falsificando trilioni di dollari come in una gigantesca operazione Sachsenhausen, la Fed sta bombardando a tappeto l'economia USA con un flusso di valuta a corso forzoso senza precedenti, causando la stessa identica distruzione economica intesa dai Nazi nella II Guerra Mondiale (ma su una scala molto più devastante). E lo sta facendo come parte di una nuova guerra economica.

La guerra di classe è iniziata

Quale guerra? La guerra tra l'elite opulenta e la classe lavoratrice. La Fed sta lavorando duro, naturalmente, per proteggere l'elite opulenta. Oltre un trilione di dollari di soldi dei contribuenti sono già stati stanziati per salvare i ricchi banchieri elitari che hanno perso i soldi della gente in una serie di scommesse idiote su titoli finanziari fittizi.

E cosa stanno facendo questi banchieri con i soldi dei contribuenti? Secondo un rapporto pubblicato ieri dall'Associated Press, i dirigenti dell'AIG, la compagnia di assicurazioni fallita, sono stati inviati, a meno di una settimana dal loro salvataggio da parte del governo USA, in un ritiro da 440.000 dollari "in un lussuoso luogo di soggiorno in California".[2] Nella spa, i dirigenti AIG hanno goduto dei trattamenti spa, massaggi, buffet di cibo naturale e terapia bodywork[3], il tutto mentre i contribuenti americani che pagano il conto stavano sgobbando duramente in impieghi veri, lavorando per davvero.

Ecco come prende forma questa nuova guerra di classe: TU (la classe lavoratrice) ricevi tutto il debito, tutte le perdite e tutto il fardello finanziario. LORO (l'elite opulenta) ricevono tutti i profitti, tutti i lussuriosi trattamenti delle spa e tutte le agevolazioni fiscali e i miliardi di dollari di denaro gratuito dalla Federal Reserve.

Nell'Operazione Bernhardt del 1942, i tedeschi pianificarono di caricare su degli aerei banconote per milioni di dollari in sterline inglesi per paracadutarle su Londra. Il caos risultante, si credeva, avrebbe fatto chiudere i battenti all'economia inglese, fermando il flusso di denaro necessario all'Inghilterra per finanziare le proprie operazioni belliche. Oggi, negli Stati Uniti, la Fed sta adottando un approccio differente: paracadutare trilioni di dollari nei conti correnti di ricchi banchieri e CE0 (amministratori delegati) di istituzioni finanziarie, concentrando la massiccia creazione di valuta a corso forzoso nelle mani di meno dell'1% della popolazione.

E per essere certi che il bombardamento a tappeto sia un successo totale, la Federal Reserve e il governo degli USA stanno cospirando per creare più di un trilione di dollari in nuovo denaro ogni settimana, quindi inondare con quei fondi banche, affari e compagnie di assicurazioni. Ciò, naturalmente, devasterà il valore dei dollari risparmiati, posseduti o guadagnati con i salari degli schiavi che lavorano tutta una vita sotto questo regime economico. (Che poi siamo io e te.)

È un piano brillante... se si è interessanti a distruggere una nazione. Questo tipo di attacco metterebbe in ginocchio qualsiasi nazione. È un atto di guerra che non richiede violenza, nessuna bomba e nessuna distruzione delle infrastrutture reali. Eppure ottiene quello che ogni guerra nella storia ha sempre cercato di ottenere: il trasferimento del potere dalle mani dei molti nelle mani di pochi.

La Federal Reserve, in effetti, è diventata un Terzo Reich economico dei giorni moderni e ha messo gli occhi sull'economia americana.

Atti di terrorismo economico?

Forse una metafora più accurata sarebbe che la creazione di un trilione di dollari da parte della Fed è "un atto di terrorismo economico" contro gli Stati Uniti. I terroristi che pianificarono l'11 settembre, infatti, stanno senza dubbio guardando a questa cosa con un grande senso di soddisfazione. Il governo USA sta facendo al suo popolo ciò che i terroristi non avrebbero mai potuto realizzare: la distruzione di una larga porzione della sua economia, della sua valuta e dei risparmi della sua gente.

Le perdite economiche dell'11 settembre impallidiscono in confronto alla distruzione finanziaria che è stata scatenata sull'America dalla Federal Reserve. Due giorni fa la reazione del mercato ha spazzato via 2 trilioni di dollari in fondi pensionistici degli americani. Ieri la caduta del mercato ha aggiunto altri 2 trilioni (o quasi) di perdite. E questo forse è solo l'inizio. Non ci sono limiti alla distruzione economica che ora può essere scatenata sull'America dall'operazione di contraffazione della Fed.

Eppure, sorprendentemente, non sono stati i "terroristi" a mettere in atto questo piano. Chi è stato esattamente? I tuoi rappresentanti del Congresso! In un grande, storico tradimento del popolo americano, i membri della Camera dei Rappresentanti e del Senato hanno votato per scatenare questo assalto all'America, violando la volontà del 99% del popolo americano (che è schierato contro il salvataggio dei ricchi ai danni dei poveri).

Naturalmente, sentendoli spiegare la situazione, le loro azioni sono intese a salvare i contribuenti. Sì, quello è il loro piano: salvare TE, il contribuente, confiscando i tuoi soldi e trasferendoli all'elite opulenta. E qualsiasi denaro che non può essere rubato ai contribuenti sarà contraffatto dalla macchina fabbrica-soldi della Fed.

Il vero ordine del giorno: un trasferimento massiccio di ricchezza

Amici, non stiamo assistendo a un salvataggio economico. Stiamo assistendo a un colpo di stato. Creare e scaricare trilioni di dollari nelle riserve di denaro è un atto di guerra. Ma è una guerra con uno scopo specifico.

Quello che sta succedendo proprio ora negli Stati Uniti viene controllato da Re Henry e dai suoi complici. Oltre il cinquanta percento delle proprietà immobiliari e quasi il venti percento dell'intera economia USA è ora controllato da una persona - Henry Paulson - e quella persona non rende conto a nessuno. Non è eletto, non può essere rimosso dall'incarico e non è soggetto ad alcuna legge.

Re Henry controlla fondi illimitati. Può stampare qualsiasi quantità di denaro, o confiscarne qualsiasi quantità ai contribuenti (spendendo i dollari dei contribuenti per salvare i suoi amici ricchi). Se la Federal Reserve è il nuovo Terzo Reich, Re Henry è il suo Hitler.

La guerra economica è già stata persa dal Popolo. È stata persa il 30 settembre 2008, quando il Congresso ha consegnato l'economia USA a Re Henry. Il Popolo ora non possiede nulla se non banconote e numeri di conti correnti digitali effimeri, che possono essere convertiti all'improvviso in cifre senza valore da una singola decisione di Re Henry.

Con questo salvataggio economico e la creazione illimitata di denaro da parte della Fed, l'America ha subito il più grande atto di terrorismo nella storia della nazione. Nota con attenzione che non è stato portato avanti dai Nazi, Saddam Hussain o Al Qaeda. Di fatto, è stato condotto in porto da 172 Democratici e 91 Repubblicani nella Casa dei Rappresentanti e da un maggioranza simile nel Senato USA.

Cosa PUOI fare ora?

Un sistema di scambio non dipende solo dai dollari. Il commercio sopravviverà al collasso di una valuta e continuerà dopo che questo caos economico sarà passato, e gli affari continueranno a essere una parte importante della nostra economia futura.

La gente continuerà ad avere bisogno di cibo, integratori nutrizionali, carburante, servizi, computer, tutori, prodotti per animali, prodotti per bambini, autovetture, MP3 player e molto altro. La fine del dollaro americano NON è la fine del mondo. È semplicemente la fine di un impero...

[...]

Cos'è davvero radicale?

A proposito, pensi che questo articolo sia radicale? Qualcuno mi ha detto che il mio resoconto sulla situazione economica è "radicale". Sai cosa gli ho risposto?

Gli ho detto di immaginare due famiglie. Una famiglia fa quadrare i conti, spende solo ciò che guadagna e non ha debiti. L'altra famiglia spende il doppio di quello che guadagna. Ha un debito di 50,000 dollari con la carta di credito e si fa prestare denaro dagli usurai per poter fare fronte al rimborso minimo della propria carta di credito.

Qual è la famiglia "radicale?"

Ora considera questo: la seconda famiglia si introduce furtivamente nella prima famiglia e le ruba del denaro per pagare i propri debiti. Inoltre, in cantina ha una stampante per stampare biglietti falsi e sta stampando migliaia di dollari a settimana solo per tentare di pagare la carta di credito. È immune alla legge poiché corrompe la polizia per avere l'immunità.

Quale famiglia si sta dirigendo verso il disastro economico? Quale famiglia ha un futuro e quale non ce l'ha?

La seconda famiglia, naturalmente, è il governo degli Stati Uniti. Il mio resoconto sulla situazione finanziaria degli USA è assolutamente addolcito in confronto a quello che sta succedendo realmente dietro le quinte. Non posso essere radicale a sufficienza per descrivere accuratamente il grado di inganno e il furto vero e proprio che si sta verificando a Washington in questo momento.

La storia non solo mostrerà che i miei avvisi erano accurati, ma che erano di gran lunga attenuati. Raccontare la verità è una cosa delicata. La gente può mandar giù un poco di verità alla volta. Poche persone possono reggere tutta la verità, che è il motivo per cui in genere mi trattengo dal raccontare tutto. In questo articolo sono state dette delle cose che accennano soltanto a storie molto più grandi che qualche giorno verranno raccontate da altri.

Solo i pensatori più scettici e di vedute più larghe possono considerare mentalmente la nuda verità di quello che sta succedendo nel mondo oggi. Alla maggior parte delle persone è stato fatto il lavaggio del cervello in modo che vivano in un mondo immaginario, e sono incapaci perfino di prendere in esame le verità che minacciano il loro controllo sulla realtà. Come ha spiegato Morpheus, "The mind has trouble letting go" (un abbozzo di traduzione potrebbe essere "La mente fa fatica a sganciarsi", ndt).

Come risultato, il pubblico deve essere guidato per mano da una comprensione alla prossima, poco per volta, finché guadagna la capacità di vedere il mondo com'è in realtà piuttosto che l'illusione che è stata costruita per loro dalle persone che dirigono questo imbroglio finanziario.


Note:

1) Mi preme qui fare una doverosa precisazione. L'autore, Mike Adams, usa il termine "working class", classe lavoratrice, universalmente considerata quel segmento di lavoratori dipendenti che prestano la loro opera a fronte di un compenso orario, e che generalmente si riconosce sotto l'egida di confederazioni sindacali. Tuttavia quello che sta accadendo non va contro gli interessi dei soli lavoratori dipendenti, bensì contro tutti coloro che non fanno parte della ristrettissima cricca conosciuta come l'Elite o i Nuovi Illuminati. Quindi, a mio giudizio, in questo caso il termine "classe lavoratrice" deve essere esteso a tutti coloro che si guadagnano i propri averi lavorando onestamente, siano essi dipendenti, liberi professionisti, artigiani, commercianti o imprenditori, cioè coloro che creano concretamente la cosiddetta economia reale, in contrapposizione all'economia fittizia dell'alta finanza, delle Borse, dei grandi gruppi bancari.
torna al testo

2) Ne ha dato notizia anche la stampa italiana. Vedi questo articolo del Corriere.
Ma non è solo una "stranezza" dell'elite americana, anche in Europa si fanno le stesse cose (leggi).
torna al testo

3) Con il nome di bodywork o lavoro corporeo, si intende l'insieme di discipline e pratiche presenti nelle medicine complementari, nelle quali l'intervento avviene a carico diretto del corpo, tramite una serie di attività normali. Le discipline complementari più importanti sono: la chiropratica, l'osteopatia, tutte le pratiche del massaggio, lo shiatsu e le terapie dette "del movimento", basate su interventi nei quali il soggetto attua dei movimenti, ad esempio i metodi Pilates, Laban, Trager, Alexander, eccetera. (Tratto da "Enciclopedia delle Discipline Bio-Naturali", Valerio Sanfo, ed. A.E.ME.TRA.)
torna al testo