Winnenden: gli psichiatri di Tim Kretschmer accusati di negligenza per la morte di 16 persone

La Commissione tedesca per le violazioni psichiatriche dei diritti umani “Kommission für Verstöße der Psychiatrie gegen Menschenrechte Deutschland e.V.” (KVPM) è venuta a conoscenza che Tim Kretschmer era in cura con psicofarmaci.

Lo psichiatra che aveva in cura Tim Kretschmer (che l’11 marzo 2009 sotto effetto di questi psicofarmaci ha compiuto una strage uccidendo quasi esclusivamente  ragazze) è indagato per negligenza professionale che avrebbe portato alla morte di 16 persone.

Il KVPM, già poche ore dopo il ricevimento della notizia, ha inviato un fax alla polizia di Winnenden, Waiblingen, sottolineando che molti giovani che hanno compiuto stragi nelle scuole degli Stati Uniti erano sotto l’effetto delle psico-pillole e che la somministrazione di questi medicinali è solo il primo passo verso un comportamento aggressivo nei confronti delle persone. Anche il procuratore incaricato delle indagini, la signora Hanss, ha ricevuto una lettera simile dal KVPM.

La lettera è stata ricevuta giovedì scorso dalla signora Hanss. Lo stesso giorno è stato annunciato che Tim K. consultava regolarmente la clinica  psichiatrica Weissenhof di Weinsberg, dove era in trattamento per depressione e altri problemi educativi. Il 12 Marzo 2009, l’associazione ha inviato una lettera anche al giudice competente e al medico forense. Il KVPM ha chiesto ai medici di analizzare dei campioni dei capelli per verificare la presenza di residui delle sostanze psicotrope messe sotto indagine dalle agenzie di regolamentazione mondiale. Molti psicofarmaci tuttora in circolazione possono provocare esplosioni di violenza e aumentano il rischio di comportamenti suicidi in persone sotto i 25 anni di età.

Bernd Trepping, Presidente del KVPM Germania, ha scritto: “Abbiamo vari elementi di prova che sostengono che numerose psico pillole possono potenzialmente causare un comportamento violento e aggressivo. La somministrazione di psico pillole potrebbe essere la causa di una nuova categoria di criminali. Persone incensurate che non hanno mai avuto comportamenti violenti che improvvisamente e apparentemente senza motivo commettono degli atti violenti molto gravi”.

Il KVPM  sottolinea e ricorda i “potenziali problemi di sicurezza” che nel giugno 2005 sono stati diffusi dalla FDA in connessione con alcuni farmaci psichiatrici.

L’Istituto Federale sui Farmaci e Dispositivi Medici (BfArM) nel mese di agosto/settembre 2005 ha ordinato alle case farmaceutiche di stampare dei chiari avvertimenti sulle confezioni di molti antidepressivi, perché si è scoperto  che possono causare aggressività, comportamento violento e pensieri suicidi nei bambini e negli adolescenti. Nel febbraio 2008, la BfArM ha pubblicato un altro avviso sugli antidepressivi in relazione all’aumento del rischio di comportamenti suicidi negli adulti sotto i 25 anni.

Il KVPM, la polizia e il procuratore di Waiblingen hanno ora un elenco di 15 casi documentati dagli Stati Uniti, in cui alcune persone in cura con droghe psichiatriche pericolose hanno perpetrato gravi atti di violenza.

Nel frattempo in Germania ci sono più di 150.000 bambini  che ricevono queste sostanze psicotrope dagli psichiatri o dai medici di famiglia. Gli psichiatri hanno raggiunto un nuovo record  per quanto riguarda il numero di disturbi “inventati” per i bambini tra cui, ADHD, disortografia, discalculia, dislessia, disgrafia. Dei bambini in perfetta salute  possono essere etichettati come malati mentali e sottoposti a cure con pericolose sostanze psicotrope.

“Dato il nuovo record di dosi di farmaci pericolosi somministrati ai bambini in Germania, è giunto il momento che i medici, genitori, politici e mass media affrontino il problema delle sostanze psicotrope e della violenza indotta dalle stesse per vietare queste pratiche psichiatriche distruttive” ha aggiunto Trepping. (Fonte: http://www.online-artikel.de/article/winnenden-menschenrechtsverein-zeig...)

Vogliamo sponsorizzare con milioni di euro di soldi pubblici questi venditori di morte?

Vogliamo mantenere al ritmo di milioni di euro annui le loro prescrizioni di psicofarmaci in carico al Servizio Sanitario Nazionale che uccidono la gente?

Gli unici a beneficiarne, in questo spaccio legalizzato, sono le industrie farmaceutiche che incamerano introiti di miliardi di euro in tutto il mondo ogni anno. Introiti ottenuti drogando specialmente giovani ed anziani, rendendoli dipendenti; leggete gli effetti collaterali di questi (sic) farmaci per sincerarvene coi vostri occhi, effetti collaterali comunque minimizzati ma non contestabili, che queste industrie sono obbligate a riportare nei loro bugiardini, e già il nome è un programma.

Qualcuno non è d’accordo e si sta lavorando per smascherarli, nel quasi assoluto silenzio del mainstream. Questa notizia non è che l’ultima tragedia di un’impressionante sequenza di violenze, morti e disperazione umana causate da questi finti dottori e veri criminali che  spacciano il loro operare scellerato per aiuto al prossimo.

Neanche il più abbietto storico oscurantista in futuro riuscirà a coprire le loro nefandezze, saranno tutte smascherate, così come un giorno in un vicino passato si sono smascherate le porcate ed i crimini nazisti, loro degni compari. Almeno i nazisti giustificavano le azioni abbiette commesse con un’ideologia, seppur allucinata e visionaria. L’unica ideologia di queste persone perbene invece sono i denari ed i profitti fatti sulle vite degli altri che a loro in fiducia si erano ignaramente affidati.

PSICHIATRI: SE LI CONOSCI LI EVITI…

PS: Qualcuno sta lavorando fortunatamente per smascherare questo business assassino: http://www.ccdu.org/

Ascanio Montisci