Stai bene? Allora hai bisogno di farmaci!

Nell'ultima parte dell'articolo MK Ultra, ieri e oggi viene descritta una "nuova" schiera di psichiatri: il MAPS (Multidisciplinary Association for Psychedelic Studies), che promuove l'ecstasy, l'LSD e altre droghe psicotrope come la soluzione dei problemi dell'uomo. Era il novembre del 2005. Ora, a distanza di tre anni, Big Pharma alza il tiro e usa le "sue" autorevoli riviste mediche per modellare l'opinione pubblica a favore dei propri interessi economici.


 

Rivista medica dichiara che i farmaci psichiatrici dovrebbero essere prescritti alla gente sana

di Mike Adams, 8 Dicembre 2008 - Tratto da NaturalNews

La nuova agenda sul profitto di Big Pharma richiede che i medicinali brevettati vengano pubblicizzati alle persone sane. Vedi, curare le persone malate non fa guadagnare abbastanza, per cui devono trovare dei modi per convincere la gente sana che ha bisogno di più medicinali (da qui la recente ciarlataneria sulla statina con la richiesta di farmaci statinici per la gente sana).

Oggi la rivista medica Nature ha deciso di prostituirsi per il suo magnaccia Big Pharma, pubblicando uno dei pezzi più immorali che sia possibile trovare sulla carta stampata in favore delle castronerie di Big Pharma. Ha radunato sette scienziati - due dei quali dichiaratamente sul libro paga di Big Pharma - per dire che i dottori dovrebbero poter prescrivere farmaci psicotropi (come i farmaci per l'ADHD che vengono somministrati oggigiorno ai bambini) a gente sana allo scopo di "migliorarne la funzione cerebrale".

Sì, hai letto correttamente: proprio lo stesso farmaco psichiatrico che viene collegato a comportamento violento, suicidi e sparatorie scolastiche, ora dovrebbe essere apertamente prescritto a chiunque, perfino a gente che non è mai stata diagnosticata affetta da un disturbo psichiatrico!

Voglio dire, perché no? Tutta l'operazione di inventare "disturbi" fasulli per prescrivere farmaci ai bambini era solo un inganno in ogni caso. Adesso l'industria medica spera di sbarazzarsi della formalità di dover dichiarare una malattia e semplicemente annuncia che anche tutta la gente sana deve essere farmacolizzata!

(Qual è la prossima? Proporranno di mettere le anfetamine anche nelle provviste d'acqua?)

E per quanto riguarda la Guerra alla Droga, le zone scolastiche "libere-dalla-droga" e l'idea che forse l'intera popolazione americana NON dovrebbe essere drogata con le anfetamine? Questi scrittori di Nature non vedono alcun problema nel fatto che degli adulti sani assumano di routine, come cosa normale della loro vita, farmaci che alterano la mente. Dicono che drogare la popolazione con farmaci che alterano la mente come cosa normale della loro vita non è più biasimevole di quanto lo sia "mangiare sano o fare una bella dormita di notte".

Se non avessi letto questo articolo nella Associated Press, avrei pensato che si trattasse di una burla. La rivista Nature sta davvero consigliando che gli USA diventino una nazione di drogati? Che gli adulti vadano a cercare l'intervento medico per tenere sotto controllo la chimica del loro cervello anche se non c'è niente che non va in loro? Ingollare pillole ora viene equiparato a mangiare sano?

I prodotti chimici di Big Pharma ora vengono considerati dei nutrimenti?

È necessaria una maggior quantità di farmaci per gli scrittori della rivista medica

Posso dire questo: qualcuno ha davvero bisogno di cure, ma non sono le persone sane di questo paese: sono gli scrittori malati, dementi di Nature che fanno da copertura a un programma altamente immorale ed estremamente dannoso per drogare l'intera popolazione con farmaci dal grande profitto, incuranti di qualsiasi giustificazione medica.

In altre parole, tutta l'idea della "medicina-basata-sull'evidenza" e "degli standard d'oro della ricerca scientifica" è appena stata gettata fuori dalla finestra. "Frega la scienza; venderemo più farmaci!" E cosa c'è di meglio di un'importante rivista medica che fa da copertura al programma per vendere farmaci a persone che non ne hanno bisogno?

Che ciò provenga da una rivista intitolata Nature è senza dubbio un insulto all'intelligenza di qualsiasi lettore informato. Dov'è la natura in questo programma di spacciatori che insiste che il corpo umano è nato in qualche modo con delle deficienze di prodotti farmaceutici e deve essere "migliorato" con prodotti chimici sintetici per poter essere in grado di funzionare nella società? Questo non è naturale, è mostruoso. Forse la rivista Nature dovrebbe modificare il proprio nome in De-Naturalizzata.

E per quanto riguarda la guerra agli stupefacenti?

Supponiamo per un momento di essere d'accordo con questi scienziati. Sì, il cervello umano deve essere migliorato con dei prodotti chimici e perfino la gente sana dovrebbe consumare regolarmente delle sostanze chimiche concentrate per suscitare stati alterati della funzione cognitiva.

Accidenti, se questo è ciò che la gente vuole davvero, tutto quello che deve fare è andare in centro e comperare un po' di crack, meth, eroina, ice, crank, erba, smack, ecstasy o altre droghe ricreative e fumarle. (Ho il sospetto che in effetti stessero fumando alcune di queste quando hanno scritto l'articolo, il che almeno significa che credono in quello che scrivono...)

Questo è ciò che stanno promuovendo, non è vero? Stati cerebrali alterati tramite l'aiuto di sostanze chimiche raffinate... sembra che gli anni '60 stiano tornando di brutto.

Ma no, quello che vogliono è che tu acquisti i LORO farmaci che alterano la mente, non le droghe da strada che alterano la mente. Quelle droghe ti fanno male. Cattivone! I LORO farmaci ti fanno bene! Bravo ragazzo. Eccoti un osso (e una ricetta).

Il cabarettista Chris Rock ha spiegato questa ipocrisia meglio di chiunque altro in un famoso spettacolo di cabaret chiamato "Le pillole di cui ho bisogno". Guardalo qui (in inglese): http://www.youtube.com/watch?v=fKu3MyghoAI

E considera questo: le prigioni americane sono piene di gente arrestata per aver fatto proprio le stesse cose che questa rivista medica ora raccomanda: cercare stati mentali "migliorati" tramite la consumazione di sostanze che alterano la mente! Se questi scrittori di Nature sostengono la prescrizione estesa di sostanze chimiche che alterano la mente ad adulti sani non affetti da alcuna condizione medica, allora ne segue logicamente che debbano anche sostenere la liberazione di tutta quella gente che è stata rinchiusa per essersi sballata. Non si può essere a favore delle droghe con gli stupefacenti di Big Pharma e contrari alle droghe con gli stupefacenti da strada, se sono praticamente la stessa cosa.

Davvero sto paragonando i farmaci di Big Pharma con le droghe da strada? Certo che lo sto facendo: spesso sono le stesse sostanze chimiche! Per esempio, molti farmaci per l'ADHD sono anfetamine controllate dalla DEA. Vendere queste droghe per la strada è un crimine, ma prescriverlo a dei bambini è una "cura".

All'inizio del 1900, la Bayer sviluppò e commercializzò veramente l'Eroina Bayer per bambini. Veniva commercializzata come medicina per la tosse. Indovina un po'? L'eroina fa smettere di tossire. (Sei così sballato che ti dimentichi di tossire.) Dicevano anche che non creava dipendenza. Proprio come le sigarette.

A proposito, l'Associazione Medica Americana ha approvato sia l'Eroina Bayer per bambini sia le sigarette. Un bel curriculum, secchioni!

Ora la rivista Nature chiede una prescrizione ancora maggiore di medicinali che sono stupefacenti di Classe-A. Cosa sono gli stupefacenti di Classe-A? Includono cocaina, crack, eroina, LSD, funghi allucinogeni, crystal meth ed ecstasy. Molti dei farmaci psichiatrici che alterano la mente che vengono somministrati ai bambini sono stupefacenti di Classe-A e Classe-B.

Quindi, ora questi ricercatori medici vogliono lanciare gli stupefacenti di Classe-A sull'intera popolazione? Sembra così. Per esempio, stanno promuovendo la depenalizzazione degli stupefacenti psicotropi per gli studenti.

Perbacco, allora significa che sostengono anche la legalizzazione di steroidi per il miglioramento delle prestazioni? Dopo tutto, gli atleti professionisti usano gli steroidi (che sono anche farmaci da prescrizione) per migliorare le loro prestazioni esattamente nello stesso modo che viene raccomandato da questi autori di Nature. Perché le sostanze chimiche che migliorano il cervello dovrebbero essere legalizzate se quelle che migliorano i muscoli restano illegali?

Ancora una volta la risposta è ovvia: sta tutta nel monopolizzare i profitti sugli stupefacenti. Big Pharma vuole che tu acquisti i SUOI stupefacenti e la sola differenza tra uno stupefacente legale e uno illegale è chi ne trae profitto. Qualsiasi cosa che produce soldi per Big Pharma sarà legale. Qualsiasi cosa che compete con i profitti farmaceutici sarà messa al bando. Anche quando sono la stessa sostanza chimica!

Questa è la medicina moderna per i giovani adulti. La scienza è stata abbandonata completamente, lasciando solo profitti e contraddizioni. Questa industria è guidata interamente da ciò che crea profitto per Big Pharma, non da cosa fa bene alla gente.

Gli stupefacenti istupidiscono le persone, non le fanno diventare intelligenti

Gente, pensate dove porta tutto questo: le persone prendono già farmaci per affaticamento, dormire, stare svegli, urinare e avere un'erezione. C'è QUALCHE esperienza umana che non sia considerata dalle aziende farmaceutiche bisognosa di aggiunte chimiche?

E la vita viene veramente migliorata da questi farmaci? In qualità di oratore pubblico per la salute naturale ho incontrato molta gente e posso dire che le persone che prendono farmaci stanno molto peggio di coloro che non li prendono. Le medicine non rendono più sani. Non rendono più felici. Non prevengono la malattia e non migliorano il cervello. Al contrario, distruggono la salute e distruggono la funzione cognitiva. Creano uno sbilanciamento nel corpo e nel cervello, che è il motivo per cui le persone che assumono farmaci che alterano la mente per un lungo periodo finiscono per diventare più psicotici e violenti di quando hanno iniziato.

Propagandando alla popolazione i farmaci che alterano la mente, la rivista Nature sta promuovendo un programma di farmacolizzazione di massa altamente immorale, non giustificabile dal punto di vista medico, che spingerà l'America tradizionale in una dipendenza accelerata da stupefacenti.

Non si tratta di una coincidenza, naturalmente. La medicina tradizionale vuole che la gente sia assuefatta ai suoi farmaci. Ogni spacciatore di crack sa il perché: è utile per gli affari ripetitivi! (Come pensi che Coca-Cola, Pepsi e il caffè Folgers abbiano creato le loro fortune? È l'assuefazione alla caffeina che vende il prodotto...)

Leggi tu stesso l'articolo di Nature: http://www.nature.com/nature/journal/va...

Nel link sopra, troverai le email dei sette autori che hanno scritto l'articolo per Nature. Puoi provare a inviare loro un'email per chiedere se sono ancora sotto l'effetto di tutto il crack che hanno fumato mentre scrivevano l'articolo.

La guerra agli stupefacenti

Ad ogni modo, come nota personale, penso che la Guerra agli Stupefacenti sia idiota, e credo che le prigioni sono state riempite con la gente sbagliata. Si dovrebbero liberare tutti i fumatori di erba arrestati per essersi sballati e, invece, arrestare e imprigionare i medici psichiatri, coloro che prendono decisioni nella FDA e gli amministratori di Big Pharma che continuano a propagandare i loro farmaci psichiatrici, che sono molto più pericolosi, su bambini e adulti.

Tutto il sistema giudiziario di questo paese è razzista, tanto per cominciare. Un adolescente negro con due once di erba va in prigione per cinque anni mentre uno psichiatra bianco che somministra farmaci anfetaminici a migliaia di ragazzi bianchi riceve un premio di 500.000 dollari da Big Pharma e non fa alcuna prigione.

Diciamo la verità: gli psichiatri sono gli impiegati-spacciatori dietro l'angolo della strada per conto di Big Pharma. E l'abuso di stupefacenti è SEMPRE tollerato (di fatto incoraggiato) quando produce soldi per le aziende farmaceutiche.