Siamo donne o caporali?

Recentemente i media hanno dato notizia dell'avvento del Viagra rosa, il farmaco per combattere l'impotenza femminile, e dell'impegno profuso delle case farmaceutiche nel convincere il mondo intero che "le donne sono malate" e vanno curate con il nuovo Viagra. Sempre in questi giorni sta montando lo scandalo Glaxo, la multinazionale farmaceutica coinvolta in dubbie operazioni "pubblicitarie". Ora è la volta del Seasonal, la nuova pillola anticoncezionale che riduce le mestruazioni da 13 a solo 4 in un anno. Qui di seguito pubblichiamo il sagace commento di Massimo Fini in merito a quest'ultimo.

Il potere di persuasione della propaganda

Chi va in giro a disegnare svastiche sui muri o scritte inneggianti allo disgraziato regime fascista viene considerato, nel migliore dei casi, un mentecatto manipolato da altrui volontà. Oppure viene considerato, probabilmente a ragione (come nel caso precedente del resto), un individuo violento e socialmente pericoloso. Se alcuni di questi individui "nostalgici" dovessero riunirsi e dare vita ad un gruppo di "Fedeli di Benito" potrebbero anche avere dei guai giudiziari per ricostituzione del disciolto partito fascista. Fin qui non si sta dicendo nulla di nuovo, e nella maggior parte dei casi siamo tutti d'accordo che il fascismo fu un male e che è compito di ciascuno di noi far sì che tale male non abbia più a ripetersi.

Viaggiando con Cruise dentro Szasz

Da: The Conservatives Voice

9 luglio 2005, di Jeffrey A. Schaler

L'attore Tom Cruise ha creato un bel subbuglio quando, lo scorso 25 giugno, ha definito la psichiatria una "pseudoscienza", ha asserito che non esistono basi chimiche per Attention Deficit Hyperactive Disorder (ADHD), e ha detto che i farmaci anti-depressivi mascherano i problemi della vita.

Scienziati al servizio del farmaco

Da: Il Manifesto

06 aprile 2003, di Franco Carlini

Il giornalismo indipendente si rivela ancora una volta un bene prezioso per la collettività. Nelle scorse settimane, dopo un'inchiesta del quotidiano The Guardian, il governo inglese ha sciolto la commissione che avrebbe dovuto valutare bontà e difetti di antidepressivi molto diffusi, tipo Prozac.

Non fare nulla: rimani lì!

"L'arte della medicina consiste nel divertire il paziente mentre la natura cura la malattia." - Voltaire

Il medico vuole curare il paziente e il paziente vuole essere curato dal medico. Questa simbiosi naturale, comunque, nasconde ciò che c'è di sbagliato nella medicina.

Malattia Mentale – Etichetta Strategica (seconda parte)

Tratto dai lavori del Simposio "Psichiatria Legale" tenutosi all'Università di Roma il 15 novembre 1980, organizzato dal CDDU (Comitato per la Difesa dei Diritti dell'Uomo), oggi ribattezzato CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani).

Malattia Mentale – Etichetta Strategica (prima parte)

Tratto dai lavori del Simposio "Psichiatria Legale" tenutosi all'Università di Roma il 15 novembre 1980, organizzato dal CDDU (Comitato per la Difesa dei Diritti dell'Uomo), oggi ribattezzato CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani).

L’olocausto psichiatrico

La psichiatria inizia nel 17° secolo in Francia, col sistema degli ospedali statali per i malati di mente; prima della creazione di queste istituzioni non si può realmente parlare di psichiatria. Nei secoli 17° e 18° si assiste all'inizio della rivoluzione industriale ed alla crescita di grandi agglomerati urbani; in queste città ci sono poveri, gente bisognosa di aiuto, gente senza famiglia, disgraziati ed emarginati di ogni sorta, in un sistema sociale disorganizzato e marcato da una forte disoccupazione. Tutto ciò presentava un nuovo problema per le autorità.

PROZAC ®

Quanto segue è tratto dal Repertorio Farmaceutico Italiano - 12a edizione - 2002, ed è ciò che la Eli Lilly dice del proprio mirabolante prodotto. Leggere per credere... (abbiamo segnalato in rosso alcuni passaggi cruciali)

Prozac, il dossier scomparso: «Aggressività e rischio suicidi»

Da anni vengono denunciati gli aspetti dannosi del Prozac. Anche NSOE ha fatto e fa la sua parte (vedi articoli nella sezione Psicofarmaci, ecc). Ora è stato ritrovato un dossier da dieci anni "opportunamente occultato". Intanto, chi sapeva si dichiara "non sorpreso", mentre gli "esperti" insistono nel dire che può essere utile (a chi: ai pazienti oppure alle loro tasche?).

Condividi contenuti