Obiezione di coscienza per i farmacisti?

Tag:

Leggo e riporto da Repubblica del 29 ottobre 2007: «L'obiezione di coscienza - ha detto il pontefice - è un diritto che deve essere riconosciuto alla vostra professione permettendovi di non collaborare direttamente o indirettamente alla fornitura di prodotti che hanno per scopo le scelte chiaramente immorali, come per esempio l'aborto e l'eutanasia.»

Birmania: le foto della vergogna

"Carissimi, le parole vengono meno. Queste foto di un monaco assassinato sono state prese in segreto in un obitorio. Pensate quanti molti altri hanno subito lo stesso destino. Vi prego, diffondete queste fotografie a più gente possibile, perché il mondo sappia che c'è bisogno di molto più che a semplice condanna di questi bastardi [della giunta]".

Si levan forti delle voci

"Quando le cose non vanno bene, quando la popolazione, incapace di comprenderne il motivo, scivola in uno stato apatico al di sotto della capacità di percepire, quando una cultura, già fuorviata, scivola sempre più in direzione della rovina, è davvero una fortuna, per la nazione, avere delle persone che hanno l'ingegno di riconoscere l'approssimarsi della rovina e hanno il coraggio di parlare francamente.

La guerra dei browser: quale scegliere?

In questa pagina del sito ViEffe viene mostrato un orologio da taschino.

orologio pngSe lo vedi così significa che stai utilizzando un browser attuale.

Se lo vedi tagliato sulla destra in linea con il bordo della pagina bianca e con un fondino grigio-azzurrino, significa che stai usando un browser oramai superato (probabilmente stai usando Internet Explorer 6) e sarebbe opportuno che tu passassi ad un browser attuale migliore.

Periti con la 5^ elementare

Qualcuno nel recente passato è stato "crocifisso" dai media di tutto il mondo per aver detto pubblicamente che la psichiatria è una "pseudo-scienza". Eppure quanto riportato sotto sembra dargli ragione.

Psichiatria: nessun esame, nessuna cura, nessuna scienza

Non si capisce come in Italia possano essere spesi 3,5 miliardi di euro l'anno per finanziare la psichiatria, quando non esiste un solo esame per nessuna delle "malattie" e quando non ci sono strumenti in grado di misurare il tanto decantato squilibrio biochimico del cervello. [1] [2]

Psichiatria, violenza e vecchi merletti

Francia, XVIII secolo: l'ospizio di Bicetre, a Parigi, ospita "i pazzi", persone ritenute mentalmente malate in modo cronico. In realtà si trattava di mendicanti, handicappati, prostitute, o semplicemente individui da togliere dalla circolazione perchè ritenuti scomodi.

Oltre 1000 firme per dire NO agli psicofarmaci ai bambini

CAMPAGNA DEL COMITATO DEI CITTADINI PER I DIRITTI UMANI A SOSTEGNO DEL PROGETTO DI LEGGE CONTRO I TEST PSICOPATOLOGICI NELLE SCUOLE E L'USO DI PSICOFARMACI SUI BAMBINI.

A proposito di dislessia e disturbi dell'apprendimento

Tag:

Sono il Dirigente di un'Associazione, promotrice della didattica di Applied Scholastics con la quale recuperiamo gli studenti nella zona di Bergamo.

Terrorismo e guerra psicologica: da Tavistock allo scudo spaziale

L'attenta analisi di fatti e avvenimenti rivela che, in un gran numero di casi, assassini, terroristi e guerrafondai hanno una sola cosa in comune: hanno ricevuto trattamenti psichiatrici o sono stati indottrinati con metodi di controllo psicologico o psichiatrico. Il caso di Hitler è esemplare, ma non unico, aveva ricevuto sedute d'ipnosi ed era stato portato a credere la Germania avesse bisogno di lui per una resurrezione generale; assumeva regolarmente Ekodal e Pervitin, due potenti psicofarmaci. Anche Slobovan Milosovic aveva ricevuto trattamenti mentali, dallo stesso Radovan Karadzic, prima della pulizia etnica.

Condividi contenuti